Ecco, finalmente il 2 Ottobre …

Un socio del RYC, personaggio veramente eclettico, dotato di una frenetica immaginazione, capace di contagiare chi si ritrova a conversare con lui, capace anche di attirare attenzione sulle sue idee, o “sparate “, come ama definirle lui e coinvolgere chi lo ascolta al punto di sentirsene partecipe propose : e se facessimo delle regate con dei modellini a vela radiocomandati nello specchio d’acqua tra il Ryc e il faro? Ricordo che sul viso di quel gruppo di amici seduti al tavolo sotto il gazebo, che in quel momento stavano brindando a chi se lo ricorda più.. comparve immediatamente un sorriso che stava a dire bellissimo, lo facciamo!!!

A quel punto Riky alza la posta <<…invitiamo Marinando a partecipare e lo slogan sarà gareggiamo tutti seduti…>> … applauso e brindisi di approvazione.

Da quel momento per Riccardo Riky Plicchi è stato un incalzare di impegni costante, procurarsi 5 scafi Dragon Force 65 personalizzazione delle vele con il logo degli sponsors, assicurarsi uno staff di supporto quali meccanici, di esperti per istruire i regatanti ecc. ed ecco finalmente il 2 ottobre data dello svolgimento delle gare.

Diciotto regatanti accompagnati da acclamazioni di vario genere…sono scesi in  campo suddivisi in 4 batterie, in una prima e al termine di questa prova, di nuovo con un secondo girone. Al termine di questi due gironi per effetto dei punti totalizzati in queste prove, i 10 migliori punteggi hanno dato vita alle semifinali, da qui sono passati in finale i primi e secondi:

Plicchi Riccardo-Mazza Stefano-Bussei Giorgio- Martelli Giovanni

Primo classificato con indiscusso onore categoria juniores Martelli Giovanni di anni 13

Primo classificato categoria seniores Bussei Giorgio

Secondo classificato categoria seniores Plicchi Riccardo

Terzo classificato categoria seniores Mazza Stefano

Al termine delle premiazioni è seguito un abbondante apericena offerto dal Ryc che ha coinvolto tutti i partecipanti e familiari allietati anche dalle musiche del nostro socio Cavicchi DJ Maurizio.

Durante le conversazioni che sono seguite nel momento di relax abbiamo avuto modo di conoscere oltre alla grande capacità di coinvolgimento del nostro Riky di cui abbiamo accennato in premessa, il suo grande cuore, quando alla richiesta, ma chi è Giorgio Lesti a cui è dedicato come memorial questo avvenimento velistico?  Trattenendo a fatica una grande commozione, con gli occhi lucidi ci ha parlato dello zio morto 20 anni fa che ha avvicinato i figli e nipoti alla passione per il mare, quella passione che vede Riky produrre eventi come quello di oggi e veleggiare a bordo della sua Nancy Wake .

                                                                                                                                   Grazie Riky